Raymond Peynet                                                              

 

 

 

Nasce a Parigi (Francia) il 16 novembre 1908. Frequenta l'Istituto di Arti Applicate della capitale e comincia a occuparsi di pubblicità. Nel 1930 sposa Denise Damour, per sempre sua compagna e musa. Pubblica nel 1936 i suoi primi disegni su The Boulevardier (una pubblicazione per i residenti inglesi) e sulla storica rivista satirica Le Rire. Cerca di mettersi in proprio, ma la guerra è alle porte, i tempi sono difficili. Nel 1942 è sfollato in Auvergne (Francia) con la moglie e la figlia Denise di tre anni, quando un giorno rimane molto colpito dal chioschetto musicale del giardino pubblico della stazione di Valence, con un violinista solitario dai capeli lunghi e una ragazza che lo ascolta affascinata. Quell'immagine si traduce nei primi disegni degli "amoureux" (gli innamorati, i "fidanzatini") che invia all'amico Max Favalelli, della rivista Ric et rac (dell'editore Arthème Fayard), e diventeranno il suo geniale messaggio umoristico-romantico per mezzo secolo. Nel 1982 il "chioschetto degli innamorati" di Valence sfuggirà alla demolizione e diventerà monumento nazionale. Dopo la guerra Peynet diventa famoso nel mondo, e i suoi fidanzatini un emblema per il 14 febbraio, San Valentino, festa degli innamorati. In Italia i due personaggi sono battezzati appunto Valentino e Valentina, e Peynet vince nel 1952 il primo trofeo Palma d'oro per il disegno umoristico al Salone internazionale dell'umorismo di Bordighera. Due anni dopo, il compositore Charles Brassens si ispira ai suoi disegni per la canzone "Les amoureux des bancs publics". Peynet collabora tra l'altro con l'italiano Carlo Silva, illustrando i libri "Come fare la guerra con amore" (vincitore della Palma d'oro nel 1971) e "Come fare lo sciopero con amore" (con immagini non realizzate appositamente ma scelte a tema). Nel 1985 la Francia dedica un francobollo ai due innamoratini. In Francia, ma anche a Hiroshima (Giappone), sorgono monumenti e musei dedicati all'artista e alle sue creazioni. Muore a Mougins (Francia) il 14 gennaio 1999, tre anni dopo la scomparsa della moglie. Ma continua a vivere nei suoi personaggi immortali.

Piccoli francobolli creati da me....

 Peynet era nato a Parigi, da una famiglia di commercianti. Gloriosa e piena di successi la sua carriera. Da ragazzo Raymond entra alla Accademia delle Arti applicate, optando per la grafica pubblicitaria e firmando campagne per profumi, cioccolatini, grandi magazzini alimenti e vestiti. In contemporanea collabora con un giornale inglese (The Boulvaldiere). Poi il lavoro alle edizioni Tolmer, la carriera come disegnatore satirico, quella di illustratore di libri, l'impegno teatrale e le scene disegnate per le compagnie più prestigiose e importanti. Il successo arriva con i celeberrimi 'fidanzatini', colti dall'artista francese in scene trasognate, dove gli alberi si animano, timidi putti alati suonano violini, uccelli inguettanti volano insieme a cuoricini sullo sfondo del cielo, i fiori sbocciano anche in mezzo alla neve. Una immagine concepita durante la guerra, che è subito dopo diventata quasi il simbolo della festa di San Valentino. Il mondo di Peynet era lieve, delicato, carico di suggestioni liriche e permeato di atmosfere quasi fiabesche, sempre intensamente poetiche. Il mondo di Peynet si è fermato oggi, in un letto d'ospedale, a 90 anni. (14 gennaio 1999)la repubblica

 "Io so che la vita reale è triste, ma di sognare abbiamo sempre bisogno. La poesia non è guerra, morte, malattia, essa vive tra i fiori, gli uccelli, la natura. Altri hanno scelto di darsi alla politica, io ho scelto di disegnare l'amore, la gentilezza, la tenerezza." (Raymond Peynet) Altro che amorini, Peynet amava la vita! Non è quindi un caso che i celeberrimi "Les Amoureux" siano nati proprio durante la guerra, a Valence, e siano diventati subito il simbolo della festa di San Valentino.


peynet01.jpg
317*400


peynet02.jpg
309*400


peynet03.jpg
400*332


peynet04.jpg
355*400


peynet05.jpg
292*400


peynet06.jpg
320*400


peynet07.jpg
326*400


peynet08.jpg
374*400


peynet.09
318*400


peynet10.jpg
400*397


peynet11.jpg
307*400


peynet12.jpg
391*400


peynet13.jpg
372*400


peynet14.jpg
400*213

   

 

 

 

 

 

 


 

Scrivimi


 


 


 

 Home

Home San Valentino

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©Copyright by colorgrafic.altervista.org